SACCHI DI SABBIA

Sacchi sabbia

Venerdì 4 ottobre h 20.30
Sala Grande Casa del Teatro

I SACCHI DI SABBIA (ITALIA)
I 4 MOSCHETTIERI IN AMERICA

testo Giovanni Guerrieri
costruzioni sceniche Giulia Gallo

con Giulia Gallo, Giovanni Guerrieri, Giulia Solano
disegni Guido Bartoli, regia Giovanni Guerrieri, Giulia Gallo, con la collaborazione di Giulia Solano
produzione Ass. Teatrale Pistoiese/I Sacchi di Sabbia con il sostegno di Regione Toscana

durata 50' | acquista biglietto

Il progetto I 4 Moschettieri nasce da un’idea di Giovanni Guerrieri e Rodolfo Sacchettini ottant’anni dopo il successo dell'omonimo programma radiofonico di Nizza e Morbelli cui I Sacchi di Sabbia hanno dato un sequel: dapprima con un radiodramma – realizzato per Radio 3 all’interno del progetto Radio Days di Santarcangelo 14 – ed ora questo spettacolo teatrale che ripropone, in un’inedita sperimentazione visiva, le atmosfere e i personaggi del radiodramma. Lo spettacolo è ambientato nell’America degli Anni Trenta tra gangster, pupe e sparatorie verso il sogno di una nuova grandezza che solo il cinema potrà soddisfare. Un pastiche che – alla maniera di Nizza e Morbelli – si avvale di gustose contaminazioni: dal cinema di Billy Wilder, ai testi di Jules Verne, alle moderne graphic novel. Il cuore di questa avventura è restituire un radiodramma alla sua fruizione visiva, tracciare figure lasciando a chi guarda il lavoro di immaginare.

I SACCHI DI SABBIA nascono a Pisa nel 1995. Distinguendosi negli anni sul piano nazionale, hanno ricevuto importanti riconoscimenti per la particolarità della loro ricerca improntata alla reinvenzione di una scena popolare contemporanea. In perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico, il lavoro di I Sacchi di Sabbia ha finito per concretizzarsi in un linguaggio in bilico tra le arti (arti visive, danza, musica). Vincitori nel 2000 e 2001 del PREMIO ETI, nel 2008 ricevono il premio speciale UBU e quello della Critica fino al premio Lo straniero nel 2016 per la loro capacità di “unire al minimalismo organizzativo quello di realizzazioni, semplici ma di una irresistibile vitalità, spiritose e spesso esilaranti, prima tra tutte un Sandokan e un Don Giovanni. La loro cifra è la leggerezza..”

acquista biglietto

Stampa Email

loghi 2019

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.