LA STANZA DELL'OMBRA (Italia)

stanzaombra"LA STANZA DELL'OMBRA"
BREVI PERFORMANCE DA FOYER
1. inECcesso
2. La società dei pesci rossi
3. Papere a pois
4. L'ombrellone dimenticato ovvero, c'è ancora un'ombra dentro di me!

Un progetto di Controluce Teatro d'Ombre e della Piccola Accademia del Teatro Ragazzi e dell'Animazione della Fondazione TRG

1. Martedì 01 Ottobre h 22.00, Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, Caffetteria
2. Venerdì' 04 Ottobre h 21.00, Cavallerizza Reale, Foyer
3. Sabato 05 Ottobre h 21.30,
Cavallerizza Reale, Foyer
4. Domenica 06 Ottobre h 17.00,
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani, Caffetteria

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

La Compagnia Controluce e la Piccola Accademia hanno deciso in occasione della ventesima edizione di Incanti di portare avanti la collaborazione nata nel 2011 in occasione di Atelier Giovani dell'Unione Musicale di Torino. Ne è nato un laboratorio formativo e performativo finalizzato alla realizzazione di una serie di microspettacoli di teatro d'ombre che indagano il rapporto fra musica, ombra e narrazione.

SPETTACOLI SELEZIONATI

1. inECcesso di e con Marta Di Giulio e Marzia Scala, con la partecipazione di Alice De Bacco
Un viaggio in una discoteca di ombre e luci per due spettatori e I-­POD. Pronti? PLAY...

2. La società dei pesci rossi di e con Chiara Caruso e Josephine Ciufalo
In un'epoca in cui ogni tipo di struttura e ogni tipo di modello sono stati smantellati e liquefatti, nasce senza alcun preavviso la società dei pesci rossi. I punti di riferimento che un tempo governavano gli umani come i posti di lavoro, le capacità, i legami personali, i modelli di convenienza e decoro sono andati perduti. Tutto questo ha provocato l'estinzione della razza umana e la nascita di una società dominata dai pesci rossi. I nuovi abitanti del pianeta, movendosi attraverso esplosioni di colore, immagini potenti, musica coinvolgente, raccontano una nuova vita.

3. Papere a pois di e con Elena Campanella, Alice De Bacco, Giulia Miniati
Quando c'erano le signorine Buonasera. Quando la televisione lasciava spazio all'immaginazione. Quando era tutto in bianco e nero, però la vita era a colori. La canzone degli anni Cinquanta e Sessanta... a pois. Momenti di memoria immaginata da un'improbabile signorina buonasera.

4. L'ombrellone dimenticato ovvero, c'è ancora un'ombra dentro di me! di e con Lorenza Ferrero, Lilith Minisi, Davide Toscano
È finita l'estate. Siamo rientrati dalle vacanze. Abbiamo lasciato la spiaggia, il mare con le onde spumeggianti, il costume appeso al sole, i bambini a rincorrersi attorno a una fantasia, la nostra spensieratezza dopo un anno di crisi mondiale... Ma ripartendo di corsa, siamo sicuri di non aver dimenticato l'ombrellone aperto? Lo spettacolo verte sull' "ombrellone" dimenticato dall'umanità. Il pubblico, a piccoli gruppi, potrà accedere all'interno dello spazio d'ombre-­llone. Qui potrà scegliere di ascoltare e vedere uno dei tre carillon. Ogni musica darà spazio a una narrazione diversa e la vibrazione musicale contribuirà a dar luce alle ombre in un'atmosfera ricca di suggestioni ed evocazioni oniriche

Stampa Email

loghi 2018

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.