PROGRAMMA DETTAGLIATO INCANTI 1997


escher3ASCOLTA L'OMBRA
 aperitivi di psicanalisi

Cafè Procope
24,26,27,30 Settembre e 1 Ottobre
ore 18:30 ingresso libero

Dall'inconscio al teatro
attraverso l'ombra
la nostra impronta segreta

Il Festival che quest'anno è dedicato soprattutto al teatro d'ombra viene introdotto da cinque informali incontri-aperitivo con psicanalisti italiani che, partendo dal concetto di ombra, introdurranno alcuni temi cardine della psicanalisi.

INTERVENTI:
Giovanni Callegari, Alessandra Gervaldo, Giancarlo Gramaglia, Gabriele Lodari, Moreno Manghi


dulacpapillons

Giovedì, 2 ottobre 1997
Cafè Procope, ore 18,30
Teatro dei Sensibili
Les papillons Névrotiques (prima nazionale)
di e con Guido Ceronetti
con la partecipazione di Corallina De Maria

ingresso libero, dopo lo spettacolo Pic-nic vegetariano





grazia bellucciGiovedì, 2 ottobre 1997
Teatro Piccolo Regio, ore 21

Teatrombria (Firenze)
Sogni di sogni
di e con Grazia Bellucci

Spettacolo per un solo spettatore (a turno): un microscopico tuffo nella magia dell'ombra.


zorro10Giovedì, 2 ottobre 1997
Teatro Piccolo Regio, ore 21,30
Amoros & Augustin (Francia)
Señor Z
Regia : Luc Amoros
musiche : Richard Harmelle
con Anne Amoros, Richard Harmelle, Gilbert Meyer, Jean-Pierre Schall, Michèle Augustin

Le avventure del Señor Z sono all'insegna di un'insostenibile suspense, di folli cavalcate, duelli all'ultimo sangue... I testi, ridotti a rari dialoghi, brevi commenti costituiti soprattutto da esclamazioni e onomatopee, non sono recitati ; sono disegnati(!)...e manipolati in sovrimpressione all'immagine in movimento così come le figure e le scene. L'otturazione rapida e intermittente della fonte luminosa evocherà per alcuni il vacillare quasi ipnotico delle lampade ad olio delle ombre cinesi. Ma suggerirà più probabilmente allo spettatore del XX secolo le immagini a scatti dei tempi del cinema muto, quando il numero limitato di fotogrammi che scorrevano davanti alla lente del proiettore non riusciva a ricostruire perfettamente il movimento della vita.

Eredi dell'antica tradizione del teatro d'ombre, Amoros et Augustin hanno saputo attraverso l'apertura alle forme più varie della scena riadeguare il teatro d'ombra alla contemporaneità. Dopo vent'anni di creazioni la preoccupazione è quella di perseguire un cammino artistico originale segnato da una grande apertura alle forme espressive e alle culture più diverse. Gli ultimi spettacoli, Senor Z e Bounty, in modi diversi, sono un tuffo spettacolare nell'universo cinematografico.


Venerdì, 3 ottobre 1997
Libreria del Sole, via Po 59, ore 16

Teatrombrìa
Sogni di sogni (replica)
ingresso libero


Venerdì, 3 ottobre 1997
Cafè Procope, ore 18,30
Teatro dei Sensibili
Les papillons Névrotiques (replica)
di e con Guido Ceronetti
ingresso libero. Dopo lo spettacolo Pic-nic vegetariano


laconica2Venerdì, 3 ottobre 1997
Teatro del Castello di Rivoli, ore 21,30
La cónica/lacónica (Spagna)
Ombres d'Objectes Trobats (ombre di oggetti trovati)
di e con Alba Zapater e Mercè Gost

Lo spettacolo è costruito con oggetti comuni trovati nei containers di Barcellona, le cui ombre proiettate sullo schermo, accompagnate dalla sola musica, presentano composizioni plastiche e efimere. Attraverso le immagini e la musica Alba e Mercè propongono agli spettatori un cambiamento nella percezione del tempo. E' uno spettacolo diretto al cuore e agli spettatori è chiesto solo di abbandonare lo sguardo algioco astratto degli oggetti. Ombres d'Objects Trobats è stato presentato per la prima volta al Festival Internacional de Teatre de Titelles di Barcellona 1996

La cónica/lacónica è una compagnia di teatro d'ombre creata nel 1995 a Barcellona da Alba Zapater e Mercè Gost, diplomate entrambe in Arte Drammatica per Marionette dall' Istitut del Teatre di Barcellona. Alba è inoltre diplomata presso l'Università di Barcellona di Belle Arti, sezione Pittura. Mercè ha seguito la Escuela de Artes y Oficios Artisticos di Barcellona e gli stage di teatro d'ombra del Théatre du Tilleul di Bruxelles.


pstratta

Sabato, 4 ottobre 1997
Teatro del Castello di Rivoli ore 16,30
Clowntastorie (Torino)
Il marziano
di Paolo Stratta e Simona Molari

Una pantomina clownesca nella tradizione dei cantastorie, in cui il corpo, la voce, gli oggetti e la musica narrano con un nuovo linguaggio la storia, ispirata a un racconto di Umberto Eco, di tre cosmonauti che atterrano su Marte e devono affrontare un inaspettato incontro del terzo tipo.


lasina2Sabato, 4 ottobre 1997
Teatro del Castello di Rivoli, ore 17
L'asina sull'isola (Reggio Emilia)
Al Signor Rodari
di e con Paolo Valli e Katarìna Janoskovà
testi di Gianni Rodari, disegni di Emanuele Luzzati

E' un viaggio teatrale attraverso le filastrocche dell'autore. Utilizzando ombre, oggetti e parola Paolo e Katarina raccontano la storia di una volpe, naturalmente furba, di una bambina che si innamorò del mare, di Pulcinella e dei suoi viaggi, la storia di un temporale e quella di un gregario corridore proletario... Storie per grandi-piccoli e per piccoli-grandi.


cinghiale2Sabato, 4 ottobre 1997
Teatro Piccolo Regio di Torino, ore 21,30
Compagnia Teatro Gioco Vita (Piacenza)
Al Limitare del deserto
di Dzevad Karahasan
con Massimo Arbarello, Francesca Bizzari, Antonella Enrietto
Regia e scene di Fabrizio Montecchi

Al limitare del deserto, nell'antichissima città di Merv, sotto il laboratorio del tintore Hakim... così inizia la parabola che Dzevad Karahasan ha scritto per le ombre di Teatro Gioco Vita.
Lo spettacolo nasce da un racconto di Karahsan ricco di suggestioni di antiche storie narrate nello stile poetico delle fiabe persiane, dove il teatro d'ombre trova la sua atmosfera più familiare. Al limitare del deserto segna un momento decisivo nella storia dell'immagine, in cui corpo, voce, ombra trovano un nuovo avventuroso equilibrio.
L'incontro del teatro Gioco Vita con il teatro d'ombre si è rivolto inizialmente all'approfondimento delle sue possibilità tecniche e successivamente alla sua ridefinizione linguistico-espressiva. In questo procedimento, sempre con coerenza e coscienza professionale, e grazie al contributo prezioso di collaboratori esterni, la Compagnia ha maturato un'esperienza unica nel suo genere, esperienza che gli è valsa riconoscimenti e prestigiose collaborazioni in ogni parte del mondo.


Domenica, 5 ottobre 1997
Piazzale Teatro del Castello di Rivoli, ore 16
Clowntastorie
Il Marziano (replica)


genovef30Domenica, 5 ottobre 1997
Teatro del Castello di Rivoli, ore 17
Controluce teatro d'Ombra (Torino)
Petits Fours scherzi e schizzi su musiche di Ravel e Satie
di e con Corallina De Maria, Jenaro Meléndrez Chas, Alberto Jona e Piergianni Curti

Sagome originali di Corallina De Maria, fondali luminosi di Jenaro Meléndrez Chas, consulenza musicale di Alberto Jona, con le voci di Paolo Poli e Paola Roman

un particolare ringraziamento a Davide Bassino

Registrazione tratta dal cd Genoveffa di Brabante Newtone Records/CGD

E' un omaggio al mondo musicale del primo Novecento francese che ha animato spesso i teatri d'ombra dei café chantant e cabaret del tempo. La prima parte comprende "Ma Mére l'Oye" di Maurice Ravel, sospesi fra fiaba e ironia, si cammina sulle orme di Pollicino, ci si aggira nel castello della Bella e la Bestia, si entra in un piccolo Circo matto o si scende in sogni sottomarini. La seconda parte è dedicata all'operina per marionette "Genoveffa di Brabante" deliziosa rilettura di Satie dell'antica leggenda di Géneviève che diventa per Controluce una sorta di quadreria da cui i personaggi si sporgono, dialogano, litigano e si amano, mentre fuori campo la voce di Paolo Poli racconta la storia della povera Genoveffa, del bel Sigfredo e del perfido Golo.

Controluce è nato nel 1994 dall'incontro di Corallina De Maria, Jenaro Meléndrez Chas, Alberto Jona grazie alla loro passione per il teatro, la pittura e la musica . Dal 1995 lavora stabilmente con Piergianni Curti e il Teatro degli Illuni. Controluce ha presentato i suoi spettacoli in Italia e all'estero e collabora dal 1995 con il Museo Nazionale del Cinema per cui ha prodotto due spettacoli.

Stampa Email

INCANTI
Rassegna Internazionale di Teatro di Figura
4° edizione - 2 - 5 Ottobre 1997

dall'inconscio al teatro
attraverso l'ombra
la nostra impronta segreta

con il sostegno
Regione Piemonte
in collaborazione con
Ass. Culturale Teatro degli Illuni, Mas Juvarra Teatro
con il patrocinio
Città di Torino
Comune di Rivoli

STAFF
Direzione Artistica: Corallina De Maria, Alberto Jona, Jenaro Meléndrez Chas
Organizzazione : Ass.Culturale Teatro degli Illuni - Controluce

LUOGHI
Teatro Piccolo Regio di Torino
Teatro del Castello di Rivoli
Café Procope di Torino
Scuola Holden
Libreria del Sole

Prezzi
Singolo spettacolo: € 10,00

Informazioni e prenotazioni
tel.011-812.64.54 da giovedì 25 settembre, orario 16 - 19

Teatro Piccolo Regio
piazza Castello 215 - 10123 Torino
tel.011- 88151

Teatro del castello di Rivoli
piazza del Castello, 10098 Rivoli Torino
tel.011-9581547

Cafè Procope
teatro Juvarra- via Juvarra 15 - 10100 Torino
tel.011- 540675

Scuola Holden, corso Dante 118 - 10100 Torino

Libreria del Sole, via Po 59 - 10100 Torino

Immagine depliant: Jenaro Meléndrez Chas
Progetto grafico e impaginazione: Eta Beta (Torino)

Stampa Email

Ritorna per il quarto anno, grazie alla reiterata fiducia della Regione Piemonte e alla cortese disponibilità del Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea, INCANTI Rassegna Internazionale di Teatro di Figura. Nata nel 1994, da un'iniziativa della COMPAGNIA CONTROLUCE, INCANTI offre un panorama della ricerca internazionale in uno dei campi espressivi più affascinanti: il Teatro di Figura, un genere di teatro unico per fantasia e libertà creativa dove si incrociano tanti sentieri artistici.
Privilegiando sempre la novità e la qualità il Festival ha come proposito di presentare spettacoli capaci di toccare le corde più profonde. E' questo un teatro che si esprime attraverso "materie metaforiche" come la marionetta e l'ombra ovvero il doppio e l'anima, due temi che da sempre affascinano gli artisti e che toccano intimamente lo spettatore.

L'edizione di quest'anno, con spettacoli d'ombra. marionette, teatro di strada e una serie di incontri aperitivo sul tema dell'ombra, si configura ancora una volta dedicata aun pubblico di tutte le età, adulti e bambini che abbiano voglia di entrare in questo mondo magico.

Si ringraziano i Comuni di Torino e di Rivoli per il loro patrocinio, e tutti gli amanti del Teatro di Figura e del Teatro d'Ombra che sostengono da sempre questa iniziativa.

Torino, Settembre 1997

Controluce Teatro d'Ombre
direzione artistica                                             Programma 1997

Stampa Email

loghi 2018

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.